PERCHÉ FALLIRE RAPPRESENTA L’OPPORTUNITÀ D’IMPARARE E LA CHIAVE PER PROGREDIRE

Di Peter Lakatos, Master SFG

Non solo mostriamo, ma insegniamo il fallimento professionale alla Certificazione SFG Level I. Questo è quanto sia importante fallire – come un professionista. Il fallimento reale non è qualcosa che insegniamo.

“Il fallimento è lo stato o la condizione di non soddisfare un obiettivo desiderabile o destinato e può essere considerato come il contrario del successo. Il fallimento del prodotto spazia dalla mancata vendita del prodotto alla frattura del prodotto, che nei casi peggiori porta a infortuni personali, il campo dell’ingegneria forense.” – Wikipedia

Dato che nella comunità StrongFirst abbiamo molti maestri che sono cinture nere di Brazilian jiu jitsu e anche molte altre cinture nere di altre arti marziali, ciò che scrivo adesso probabilmente sorprenderà alcuni di voi, ma non tutti voi.

Nel Brazilian jiu jitsu, il fallimento è considerato un’opportunità unica per imparare.

Quando viene applicato uno strangolamento o un blocco articolare, il modo in cui sottomettersi è fare il tap out (battere – NdT). Eseguire il tap out può voler dire molte cose.

Può significare che accettate la sconfitta e spero che lo abbiate fatto in modo intelligente. Prima di essere soffocati o di farvi rompere il braccio, con il tap out avete semplicemente dichiarato di aver accettato la sconfitta.

Tornando alla nostra definizione di apertura, eseguire il tap out può anche significare che abbiamo fallito l’obiettivo principale, che probabilmente era vincere o almeno non perdere contro un professionista con una cintura più alta. Imparare a fare il tap out è il primo momento a-ha per la maggior parte degli studenti di Brazilian jiu jitsu.

Come ciò è pertinente all’allenamento con kettlebell o ai principi StrongFirst?

INSEGNARE I SEGNI DEL FALLIMENTO

Quando insegniamo i principi StrongFirst ai nostri studenti, dobbiamo capire che li stiamo preparando per scenari in cui tutto non sarà completamente bello. È normale per tutti noi che, quando ci avviciniamo a infrangere i nostri personal record, cominciamo a rischiare la forma e probabilmente la nostra salute, a causa del soccombere a cattive decisioni.

Mentre i nostri allievi sono principianti, dobbiamo insegnare loro i segni del fallimento che devono rispettare. Alcuni diranno che se fallisci, pratichi il fallimento. Ciò suona alla grande, ma la relazione tra pratica e fallimento è una questione molto più complessa rispetto a quella che può essere inclusa in una singola frase dal suono accattivante per un meme. Ma quando uno studente capisce come si sviluppa la fatica e quali sono i segni, allora la decisione sul passo successivo da prendere diventa facile da fare.

Perdita di tensione, respiro improprio, cambi di velocità, cambi nel range di movimento, cambi in una buona forma generale – quando si notano questi cambiamenti, è fondamentale dare i nostri studenti i feedback per la correzione, dare una regressione in modo da farli continuare, o farli fermare completamente.

LA RELAZIONE TRA FALLIMENTO E RECORD

Lasciati incustoditi, la maggior parte degli atleti semplicemente insegue i record, e conteranno ogni prestazione verso quel record anche se questa include una cattiva forma. Questa è una mentalità totalmente inappropriata che porterà a problemi successivi.

Prima di tutto, consideriamo che esiste più di una definizione di “record”. È un record o un record tecnico? Quest’ultimo significa il peso più elevato che posso sollevare nello stacco o il maggior numero di snatch che posso eseguire in cinque minuti di test, pur mantenendo la forma descritta nel manuale della Certificazione StrongFirst Level I.

Dobbiamo anche affrontare la realtà del fallimento, cosa può succedere e se siamo pronti per questo. Allora, non solo il fallimento vi rende migliori nel fallire, ma imparare a fallire in modo professionale vi insegna come abbassare il rischio di infortuni nel caso in cui desideriate esplorare oltre i vostri limiti. A questo proposito, è importante che gli studenti e gli atleti di tutti i livelli possano comprendere e sperimentare il fallimento, indipendentemente dalle loro aspirazioni.

L’IMPORTANZA DEL FALLIMENTO PROFESSIONALE

Il fallimento è parte di tutti gli sport, ma fallire in modo professionale è qualcosa che non viene ampiamente insegnata. Come istruttori e leader, dobbiamo dimostrare sia il corretto spotting che il modo esatto di fallire un’alzata.

Mancare un’alzata vuol dire semplicemente che non potevate eseguire quell’alzata mantenendo gli standard della forma. Anche col vostro sforzo migliore non potete concludere l’alzata in modo corretto, quindi non continuate. Questo è un tap out da professionisti e il momento in cui imparate un sacco su voi stessi, la vostra tecnica e i vostri limiti. Un fallimento in modo professionale appare rispettabile come un’alzata allo sforzo massimo – nessun cambiamento biomeccanico, nessuna schiena arrotondata, ecc. – solo che questa volta l’alzata è stata mancata.

Non solo mostriamo, ma insegniamo il fallimento professionale alla Certificazione SFG Level I. Questo è quanto sia importante fallire – come un professionista.

Il fallimento reale non è qualcosa che insegniamo, e sembra più come fare 130 snatch in cinque minuti senza che alcuna delle ripetizioni sia all’altezza dello standard.

Quindi, fallire equivale a praticare il fallimento? La decisione è vostra.

Peter Lakatos è un Master StrongFirst Instructor e un istruttore Krav-Maga Expert 3 sotto la guida di Eyal Yanilov e il creatore del Ground Force Method.

In Ungheria è consulente di strength & conditioning per molti atleti di successo di Judo, MMA e Brazilian jiu jitsu.

È cintura marrone di Brazilian jiu jitsu sotto la guida di Mihaly Sztraka del rispettato Carlson Gracie Team.