I DETTAGLI ESSENZIALI PER DEGLI SWING E HALO CON KETTLEBELL CORRETTI

Di Brett Jones, Chief SFG

È possibile che il diavolo stia nei dettagli, ma anche i benefici si trovano lì. Ecco i dettagli sullo swing con kettlebell e sull’halo con kettlebell che possono fare la differenza nei vostri risultati.

“Ho imparato che nessun dettaglio era troppo piccolo. Tutto era sui dettagli.” – Brad Gray

Come istruttore, cammino sul confine tra vedere tutti i dettagli e sapere quali dettagli attirano l’attenzione del mio studente. Se richiamiamo l’attenzione su ogni dettaglio, allora possiamo sopraffare lo studente e creare una “paralisi per mezzo dell’analisi”. Se i dettagli vengono ignorati, lo studente potrebbe non ottenere il massimo beneficio dall’esercizio. Quindi, camminiamo sul confine per fornire appena la quantità di informazioni.

In questo articolo, fornirò alcuni dettagli su come impugnare il kettlebell per gli swing e su come eseguire l’halo con kettlebell, dettagli che possono fare la differenza nei vostri risultati.

I DETTAGLI SULL’IMPUGNATURA DEL KETTLEEBELL PER GLI SWING

“Afferralo e strappalo” potrebbe essere un detto comune per il golf, gli stacchi da terra e altre attività, ma nello swing con kettlebell può sistemarvi i problemi con calli e vesciche. Con il suo manico spesso e il centro di gravità disassato, il kettlebell offre vantaggi per la presa non riscontrabili negli attrezzi più tradizionali. Ciò significa anche che è necessaria una certa attenzione ai dettagli.

Come potete vedere nel video, la presa corretta per lo swing con kettlebell non è una presa completa in cui il manico si trova nel palmo della mano. Questa può sembrare una presa solida, ma tale posizione pizzica il palmo alla base delle dita e causa calli e vesciche.

Invece, la “faccia” anteriore del manico (la parte del manico rivolta lontano da voi) dovrebbe essere nella falange prossimale delle dita con i calli non schiacciati dalla maniglia. In tal modo, le dita saranno in grado di avvolgere il manico e si avrà una presa solida. Inclinare il kettlebell verso di voi rende ancor più facile l’implementazione di questo dettaglio della presa. Questo piccolo aggiustamento consente una presa forte senza l’attrito e lo sfregamento dell’impugnatura con l’intero palmo.

Inoltre, tenete presente che una presa forte non è necessariamente una “stretta mortale”. Afferrare in modo eccessivo il manico può essere la causa di molti problemi, specialmente quando si procede verso gli snatch, in cui il kettlebell deve essere in grado di muoversi all’interno della mano.

Oh, e un’altra cosa (sono abbastanza sicuro che sarà il mio epitaffio):

Dovete rimanere sincronizzati col kettlebell. Ricordate che siete voi a far oscillare il kettlebell, non il contrario.

Una volta che vi siete riconnessi guidare il braccio indietro verso le costole con il dorsale (i dorsali) e eseguire l’hip hinge vi manterrà sincronizzati durante la parte eccentrica dello swing. Combinate ciò con il non trattenere il backswing e anche la produzione di forza del backswing rimarrà sincronizzata. Abbiate la pazienza di rimanere in sintonia con la natura ritmicamente ripetitiva dello swing.

I DETTAGLI SULL’ESECUZIONE DELL’HALO CON KETTLEBELL

L’halo con kettlebell viene usato come parte del warm-up di Simple & Sinister ed è consigliato come esercizio per “aprire” le spalle, ma ci sono alcuni dettagli aggiuntivi che vi aiuteranno ad applicare correttamente questo movimento.

L’halo, drill apparentemente semplice che consiste nello spostare il kettlebell attorno alla testa, ha alcuni punti chiave di cui essere a conoscenza:

  1. Non fatelo se causa dolore o fastidio. Regolate il range e l’altezza del kettlebell per rimanere all’interno della vostra capacità di movimento.
  2. Mantenete un polso neutro (vedete il video).
  3. Muovete il kettlebell attorno alla testa, non muovete la testa per evitare il kettlebell.
  4. Il range dell’halo può estendersi in modo che il kettlebell si abbassi dietro la testa e lungo la schiena per aprire le spalle. Ma, ancora una volta, non andate oltre la vostra capacità di movimento.
  5. Inclinate il kettlebell. Partendo dalla posizione bottom-up all’inizio, il kettlebell si inclinerà e la base dello stesso dovrebbe puntare verso dove lo state spostando (vedete il video).
  6. Andate lentamente.
  7. Scegliete il peso giusto. Questo è un drill per un carico più leggero.
  8. Eseguite 3-5 halo in ciascuna direzione.

Ricordate che l’halo con kettlebell è un drill non una skill. È un buon modo per riscaldare o aumentare la mobilità della spalla, ma non dovrebbe essere eseguito per ripetizioni alte o come un “piatto principale”.

DOVE SI RISCONTRANO I VANTAGGI

Come per la maggior parte dei miei articoli, questi dettagli e suggerimenti sono il risultato del lavoro con i miei studenti e del mio insegnamento durante gli eventi.

Stabilire la corretta presa per gli swing può aiutare a prevenire di lacerarsi e sviluppare calli che sono troppo spessi e ciò significa poter fare più swing. Swing migliori possono portare a un apprendimento più efficace dello snatch con kettlebell e così via. Un halo con kettlebell ben eseguito può essere ottimo per le spalle e per prepararsi per una sessione di pratica, ma i dettagli mancanti come il polso neutro e il “puntare” il kettlebell nella direzione del movimento possono far sentire “strano” l’halo.

È possibile che il diavolo stia nei dettagli, ma anche i benefici si trovano lì. Gioite dei dettagli e teneteci aggiornati sui vostri progressi postandoli sul forum.

Brett Jones è un Certified Athletic Trainer e uno Strength & Conditioning Specialist che risiede a Pittsburgh, PA (Pennsylvania). Il signor Jones possiede una Laurea di carattere Scientifico in Medicina dello Sport presso la High Point University, un Master in Scienze Riabilitative presso la Clarion University of Pennsylvania, ed è un Certified Strength & Conditioning Specialist (CSCS) presso la National Strength & Conditioning Association (NSCA).

Con oltre venti anni d’esperienza, Brett è stato richiesto per la consulenza da parte di squadre e atleti professionisti, e anche a conferire in tutti gli Stati Uniti e a livello internazionale.

Come Preparatore Atletico che è transitato nel settore del fitness, Brett ha insegnato le tecniche e i principi del kettlebell fin dal 2003. Egli ha insegnato per il Functional Movement Systems (FMS) dal 2006 e ha creato una moltitudine di DVD e manuali con il terapista di fama mondiale Gray Cook, inclusa le ampiamente elogiata serie “Secret of…”.

Brett continua a evolvere il suo approccio all’allenamento e all’insegnamento e si appassiona riguardo il miglioramento della qualità dell’insegnamento per il settore del fitness. Egli è disponibile per consulenze e coaching a distanza mediante l’invio di e-mail a appliedstrength@gmail.com.

Seguitelo su Twitter su @BrettEJones.