FLEXIBLE STEEL E STRONGFIRST: ANNUNCIO DI UNA PARTNERSHIP

Di Jon Engum, MASTER SFG

Flexible Steel è un pezzo necessario e di valore del puzzle dell’allenamento, un pezzo che frequentemente manca alla gente. Immaginate la gioia di possedere la flessibilità senza sforzo di un bambino, pur avendo la forza di un adulto.

Sono lieto di annunciare una partnership tra due sistemi complementari – StrongFirst e Flexible Steel.

Ma…

COS’È IL FLEXIBLE STEEL?

Flexible Steel è un programma di mobilità/flessibilità che non sacrifica la forza per la mobilità o la mobilità per la forza.

Conosciamo tutti chi ha una grande flessibilità e può eseguire delle contorsioni incredibili, ma non possiede un livello di forza e potenza neanche medio. All’altro estremo abbiamo il ragazzo supermuscoloso che può staccare da terra una casa, ma manca della mobilità per grattarsi la schiena o allacciarsi le scarpe.

Ciascun esempio è privo di equilibrio e non è salutare.

Non vogliamo sacrificare un attributo per un altro, ma ci impegniamo invece per un equilibrio di forza e flessibilità.

Pavel dice: “La forza che non si flette è sprecata… debole”. Affermo che potete avere tutto, contemporaneamente. Non accontentatevi di un attributo o dell’altro, ma allenatevi per raggiungere l’equilibrio apparentemente sovrumano di essere forti e flessibili.

Diventate come l’acciaio flessibile.

L’idea del Flexible Steel è nata da un commento di chiusura che Pavel Tsatsouline ha pronunciato durante un workshop noto come Hardstyle Ventura: “Un obiettivo degno sarebbe quello di pressare rigorosamente un kettlebell pari alla metà del proprio peso corporeo e realizzare le spaccate. Forza e flessibilità allo stesso tempo.” Questo commento, per me, è stato assolutamente vero.

Dopo una vita di competizioni e studi nelle arti marziali, stavo compiendo il mio viaggio per scoprire un modo migliore per perfezionare flessibilità e resilienza. Ho avuto la fortuna di poter viaggiare e imparare da molti esperti, guru e grandmaster. I principi di Pavel Tsatsouline, i correttivi di Gray Cook, le routine di Patrice Remarck, Bill “Superfoot” Wallace, il Gran Grandmaster Moo Yong Yun e molti altri. Devo molto a questi uomini. Il sistema Flexible Steel è il prodotto di questo studio – 25 anni di collezionare un po’ di tutto su flessibilità e dritte sulla forza, tecniche provenienti da diverse fonti, nonché le mie personali scoperte.

“Adatta ciò che è utile, rifiuta ciò che è inutile e aggiungi ciò che è specificamente tuo”. – Bruce Lee

Ho sempre pensato che, se a un workshop, corso o certificazione posso imparare una cosa nuova, allora ho speso bene il mio tempo e il mio denaro. Con il Flexible Steel, ho ridotto e sistematizzato tutti questi strumenti utili in un piano ben ponderato, facile da seguire, a prova di proiettile per dare a voi e ai vostri studenti risultati misurabili.

COME SI ADATTA IL FLEXIBLE STEEL?

La cosa importante da capire è che il Flexible Steel non è in competizione con altri sistemi di forza e movimento, piuttosto li onora ed è complementare a questi.

Alexey Senart, Senior SFG e Flexible Steel Level II Instructor, fa una buona sintesi di ciò:

“La cosa più importante da far capire alla gente è che il Flexible Steel non è un’alternativa o uno strumento in competizione con FMS o StrongFirst o con qualsiasi altra scuola esistente oggi sul mercato; Flexible Steel è un ‘animale del tutto nuovo.’

Mentre l’FMS esiste per valutare e correggere gli schemi di movimento di base (con l’obiettivo principale di portare il soggetto a un punteggio di 2 nei sette test della valutazione del FM) e StrongFirst è qui per rafforzare tali schemi di base attraverso gli esercizi fondamentali del suo curriculum, lo scopo del Flexible Steel è dare maggiore flessibilità per la forza e maggiore forza per la flessibilità.”

Quindi, come fa il Flexible Steel ad adattarsi al grande schema di StrongFirst e al completo curriculum delle partnership di StrongFirst? Facciamo di nuovo riferimento ad Alexey:

“L’FMS si prende cura di “ripulire” i modelli di movimento naturale rivelando e eliminando asimmetrie e restrizioni.

StrongFirst si occupa di rafforzare i modelli di movimento naturale usando l’hard style(una rinuncia consapevole e volontaria a ogni forma di compensazione durante l’esecuzione del movimento dato, indipendentemente dal carico). StrongFirst sfida i modelli di movimento naturale con il carico, la velocità e la fatica (ripetizioni).

Il GFM cura l’integrazione dei modelli di movimento naturale nel movimento generale. Il GFM sfida i modelli di movimento naturale con la complessità e la coordinazione necessarie.

Il Flexible Steel si occupa di espandere i modelli di movimento naturale e rafforzare le estremità dei nuovi range di movimento. Il sistema del Flexible Steel sfida i modelli di movimento naturale con una flessibilità addizionale.”

Il Flexible Steel è un pezzo necessario e di valore del puzzle dell’allenamento, un pezzo che frequentemente manca alla gente. Immaginate la gioia di possedere la flessibilità senza sforzo di un bambino, pur avendo la forza di un adulto. Questa è la promessa del Flexible Steel.

DIVENTATE ANCORA PIÙ FORTI CON IL FLEXIBLE STEEL

Non è necessario essere super flessibili o già allenati nell’eseguire le spaccate per beneficiare del Flexible Steel. Spesso, sentiamo di persone che pensano di essere troppo rigide o non flessibili per partecipare anche a un evento Flexible Steel. Al contrario, queste sono esattamente le persone che hanno i maggiori benefici – e non solo nel settore della flessibilità.

Prendiamo come esempio Granville Mayer. Granville è uno StrongFirst Team leader. Egli è straordinario sia come atleta che come coach ed è forte come un toro.

Quando ha partecipato per la prima volta alla Certificazione Flexible Steel, gli abbiamo fatto eseguire un test della linea di base per il suo military press. Se mi ricordo bene, ha pressato il kettlebell da 48kg – noto anche come The Beast – per dodici ripetizioni. Poi lo abbiamo portato attraverso il programma per la spalla del Flexible Steel e abbiamo testato nuovamente il suo press. In quella seconda serie, ha pressato il Beast per quattordici ripetizioni, appena cinque minuti dopo il suo primo tentativo. Questo è il Flexible Steel a lavoro.

Il Flexible Steel migliorerà la pratica con kettlebell.

Il Flexible Steel migliorerà la pratica col bilanciere.

Il Flexible Steel migliorerà la pratica nel bodyweight.

Sono garantiti risultati misurabili.

I risultati possono sembrare troppo buoni per essere veri. Allora proviamo insieme un esperimento affinché possiate vedere il potere del Flexible Steel per voi stessi.

L’ESORCISTA: CHI HA BISOGNO DELLA ROTAZIONE?

La risposta a questa domanda è: chiunque pratichi uno sport che esige potenza rotazionale e mobilità. Praticate golf, tennis, baseball, o arti marziali? Cosa farebbero dodici centimetri di torsione in più per il divertimento e la performance del vostro sport?

Anche al di là di questi sport, non riesco a pensare a una sola persona che non trarrebbe beneficiato da questa libertà di movimento rotazionale in più. Questo vale anche se la cosa più vicina a uno sport che fate è essere una madre di famiglia che porta i propri bambini in giro in auto. Perché questa sequenza potrebbe effettivamente salvare la vostra vita e la vita dei vostri figli.

Avete mai avuto una situazione difficile durante la guida perché vi mancava la mobilità per guardare comodamente da sopra la spalla il traffico in arrivo? Dite addio al problema per sempre. Praticamente, dopo aver aggiunto tre semplici passaggi, avrete gli occhi nella parte posteriore della testa.

In primo luogo, dobbiamo impostare una linea di base per la rotazione:

  1. State in posizione eretta con i piedi poggiati completamente a terra. Bloccate le ginocchia e non flettetele per tutta la durata di questo drill.
  2. Senza spostare i piedi, ruotate più che potete la parte superiore del corpo verso destra.
  3. Quando avete raggiunto la vostra massima rotazione, puntate un oggetto con gli occhi e memorizzatelo.

Abbiamo appena stabilito una linea di base della vostra rotazione. Ora, riprovate questo movimento, ma questa volta vi concentrerete su tre cose aggiuntive. Eseguite tutti e tre i passaggi ruotando lentamente mentre eseguite nuovamente il test:

  1. Contraete il gluteo o natica sinistra, non i muscoli del viso. Voglio dire contrarlo veramente fino al punto di avere i crampi.
  2. Allo stesso tempo, cercare di spingere con forza il tallone sinistro attraverso il pavimento. Create un solco quando avete finito.
  3. Voglio che immaginiate che la parte anteriore dell’anca sinistra, tipo dove dovrebbe essere la tasca dei vostri pantaloni, si faccia più lunga.

Se avete seguito le indicazioni, dovreste facilmente aggiungere circa quindici centimetri al vostro punteggio precedente.

Adesso, ripetete ancora una volta il test facendo tutte le precedenti azioni, più altre tre:

  1. Immaginate di venire sollevati in aria per il collo. In altre parole, cercate di farvi alti e allungarvi il più possibile.
  2. Visualizzate lo spazio che viene creato tra ciascuna delle vostre vertebre.
  3. A partire dal vostro coccige, nella vostra mente, ruotate in sequenza ogni vertebra, lavorando verso l’alto dal coccige alla parte superiore della testa. Quando siete arrivati quanto più lontano potete, voglio che ruotiate sette altre vertebre immaginarie come se la vostra spina dorsale si estendesse al di sopra della testa.
  4. Fino a che punto siete in grado di ruotare Adesso? Controllate dov’era il vostro punto di partenza e dove è il vostro nuovo massimo.

La maggior parte delle persone guadagna circa trenta centimetri o più aggiungendo questi passaggi. Magia? No, avete appena applicato il Flexible Steel allo stretching. (A proposito, assicuratevi di fare anche l’altro lato, oppure potreste camminare in cerchio per il resto della giornata.)

QUALCOSA PER TUTTI I LIVELLI

Come altri grandi sistemi, il Flexible Steel è scalabile. Ne beneficia lo studente di primo livello, il dirigente che vuole riconquistare la mobilità per migliorare la qualità della sua vita… l’eterno culturista più avanzato.

Di seguito è riportato un esempio di programma per principianti con cui abbiamo avuto un grande successo.

4 SETTIMANE PER ESSERE FLEXIBLE STEEL

Pavel Macek dimostra il programma:

“THE FLEXIBLE STEEL 5”

Ho lottato con l’idea di mettere “THE Flexible Steel 5” in questo blog perché non volevo spaventare la gente o fare in modo che liquidassero tali skill in quanto le considerassero acrobazie, ma alla fine li inserisco, poiché ritengo importante che la gente veda le nostre skill da “cinture nere”.

Tutti i movimenti riportati di seguito sono tecniche di alto livello che richiedono sia forza che flessibilità. Vi preghiamo di capire che questi sono i nostri movimenti più importanti, al culmine del range di movimento, ma all’interno del Flexible Steel abbiamo progressioni per ognuno che permetteranno anche allo studente meno flessibile di iniziare in modo sicuro l’allenamento al suo livello attuale.

1. SPLIT PRESS

Il movimento che ha iniziato tutto. Mettetevi in una posizione di spaccata frontale o spaccata delle arti marziali e pressate un kettlebell. Peso gold standard: uomini 32kg, donne 20kg. Introdotto nel sistema da Jon Engum.

2. THE GAUNTLET

Movimento molto impegnativo derivante dalla combinazione di altri che include un pike, uno straddle e un cobra e l’esecuzione inversa di questi movimenti. Introdotto nel sistema da Patrice Remarck.

3. THE GAZELLE

Spaccate frontali alternando la posizione delle gambe eseguite tra dei supporti in cui per sollevarsi si utilizza il più possibile la forza delle gambe. Introdotto nel sistema da Jon Engum.

4. THE SPLIT UP

Spaccate frontali combinate con il push-up. Introdotto nel sistema da Andżelika Stefańska.

5. THE LOADED FROG

In parte armbar, in parte get-up e in parte frog. Ispirato alla variazione del get-up di Mike Perry, sviluppato da Jon Engum e Louka Kurcer.

LE SPECIFICHE DELLE CERTIFICAZIONI FLEXIBLE STEEL

A Flexible Steel, offriamo due livelli, si parte da una Level 1 Instructor Certification della durata di un giorno, in cui otterrete le basi e le formule del Flexible Steel per risultati immediati. La Level 2 Instructor Certification è per gli istruttori che vogliono approfondire il sistema e acquisire tecniche avanzate e strategie di coaching. Questo livello esige un test di un caso studio ed essere già un istruttore di livello 1 è un prerequisito.

Oltre al Livello 2, abbiamo una leadership selezionata denominata Flexible Steel Instructor Specialists. Questi coach straordinari sono tutti esperti in kettlebell con un background FMS e la maggior parte ha un livello di padronanza nelle arti marziali. Inoltre, ricevono una formazione dettagliata e contribuiscono a raffinare ulteriormente il sistema Flexible Steel.

Il Dr. Dr. Ricardo Nievesè il nostro consulente medico e Fabio Zonin è l’European Director.

Per ulteriori informazioni su Flexible Steel visitate il nostro sito web o guardateci su Facebook.

Siamo entusiasti di collaborare ufficialmente con StrongFirst e offrire un programma del 10% di sconto reciproco ai rispettivi istruttori:

  • Ogni attuale istruttore certificato SFG, SFB o SFL è qualificato per uno sconto del 10% sulla sua prima certificazione istruttore Flexible Steel.
  • Qualsiasi istruttore certificato Flexible Steel che non abbia mai frequentato una Certificazione StrongFirst è qualificato per uno sconto del 10% sulla prima certificazione StrongFirst a cui parteciperà.
  • Lo sconto ha effetto alla data di questa pubblicazione.

Jon Engum è un Master SFG Instructor e Grandmaster Certificato 7° Dan di Kukkiwon. Engum è l’autore di Flexible Steel, Creatore, Chief Instructor del Flexible Steel System, titolare della Engum’s Academy, Engum’s Taekwondo Association, Jon Engum’s Extreme Training ed è Vice-Presidente della Minnesota Taekwondo Association. Egli ha esposto e tenuto conferenze in svariati continenti e insegna a Workshop, Corsi e Certificazioni Istruttori in tutto il mondo.