Il Racconto dei Due Leopardi: Un Estratto da The Quick and the Dead

Di Pavel Tsatsouline

Presidente

L’antilope stava pascolando, ignara del felino mimetizzato in modo superbo, che si avvicinava furtivamente. Il predatore scorreva come mercurio, abbracciando il terreno.

Era una giornata impegnativa nella savana, ma solo un paio di occhi seguivano il leopardo. Il mio amico George aveva investito il suo tempo in Africa combattendo i bracconieri e sapeva come vedere senza essere visto. Di recente si era divertito a cronometrare la caccia dei grandi felini.

Il punto sfocato nell’erba alta divenne una striscia color paglia. L’antilope fece una corsa disperata per la propria vita, una corsa che fu beatamente breve. La panthera balzò in piedi. Le sue mascelle, abbastanza potenti da schiacciare delle ossa spesse, si chiusero sul collo della sua preda.

Era finita in 16 secondi. Il fiero cacciatore stava a testa alta, ispezionava il suo ambiente come avrebbe fatto un grande capo e fece una breve danza della vittoria in stile “fast & loose”. Poi prese la sua cena, che era più grande di lei, e con essa salì su un albero.

“Sarebbe come se ti arrampicassi su un albero tenendomi tra i denti”, commentò George, che pesa almeno 50 libbre (circa 22,7kg – NdT) buone più di me. E questa non è stata un’impresa per un leopardo, il quale può arrampicarsi con carcasse che pesano oltre tre volte il suo peso corporeo.

Poi George mi raccontò di un’altra caccia di un leopardo a cui aveva assistito, molto diversa dalla prima.

Il felino maschio non aveva avuto vita facile. L’età stava avendo la meglio e una delle sue zampe anteriori era infetta. All’interno si era incuneata una spina, un pericolo comune in natura per i predatori alfa.

Anch’egli fece la sua uccisione, ma, dato che era più lento, dovette lavorare più duramente e più a lungo per abbattere l’antilope. Poi non fu in grado di raggiungere abbastanza velocemente un albero in modo da mettere da parte il suo cibo e venne attaccato da un branco di iene opportuniste.

Il felino maschio combatté duramente e bene e le iene scapparono con la coda tra le gambe. George fermò il timer a quattro minuti.

Fortunatamente, le iene non tornarono. Esausto, il vecchio felino giaceva ansimante per terra. Riesci a immaginare un felino che ansima? È al di sotto della dignità di un felino.

Alla fine, il vecchio leopardo riprese il suo fiato pesante e trascinò la cena in sicurezza su un albero.

Alcuni mesi dopo, George osservò lo stesso leopardo ritirarsi in una grotta per morire. Questo è ciò che essi fanno.

Guadagnati Le Tue Macchie da Leopardo

La seconda caccia al leopardo incarna la mentalità dell’attuale “high intensity interval training – allenamento ad alta intensità.” Drammatico, inefficiente, costoso. Ammiro lo stile tenace del vecchio felino, date le sue condizioni d’età, ma il suo eroismo non è qualcosa da emulare il mercoledì sera in palestra.

Al contrario, il regime di the Quick and the Dead (Q&D) è stato ispirato dal primo felino. Non una singola serie supera la durata della sua feroce uccisione di 16 secondi. Il potere non diluito dalla fatica non è eroico; è professionale.

Il protocollo Q&D è stato progettato per massimizzare le prestazioni a un costo biologico più basso e per lasciarti fresco e in grado di eseguire performance di alto livello, fisicamente e mentalmente, in qualsiasi momento.

Diventerai potente. Molto potente.

Mentre la potenza è fantastica di per se, allenarla in un modo particolare offre anche una vasta gamma di “effetti e che diavolo.” Ipertrofia muscolare. Perdita di grasso. Endurance. Anti-fragilità. Anti età.

Inoltre, Q&D ti consentirà di ottenere guadagni di forza maggiori anche se stai eseguendo delle alzate.

Q&D può essere il totale metodo d’allenamento autonomo di un minimalista. O può portare un’aggiunta di qualità al regime di qualsiasi atleta.

Q&D non picchia il corpo e richiede solo dai 12 ai 30 minuti per sessione d’allenamento, da due a tre volte a settimana.

Q&D è stato progettato per ridurre al minimo il de-allenamento quando le circostanze costringono a mollare o ridurre. Se reputi un’idea assurda prendere un mese intero di stop dall’allenamento in toto e poi tornare al corso di boxe e pretendere di non aver mai smesso, soffrirai meno del previsto.

Risultati Reali

Un operatore speciale Statunitense che chiamerò “Mark” è un esperto pugile, wrestler e powerlifter. La sua forza gli ha permesso di rimanere nella lotta a poco più di 40 anni. Successivamente ha aggiunto al suo allenamento un piano di swing e push-up di Q&D – quando era chiamato “StrongFirst Experimental Protocol 033.”

Ho completato il modello 033C di sei settimane. L’ho eseguito come riscaldamento per le mie alzate di potenza tre giorni a settimana, sempre per 30 minuti. Ho notato un aumento di velocità in tutte le mie alzate di potenza e sollievo dal dolore causato da tutti i miei infortuni.

Mentre svolgevo i combattimenti ho anche scoperto un aumento dell’endurance. E intanto che le mie anche sviluppavano un movimento più esplosivo, la mia velocità aumentava, creando una maggiore potenza. Il grande punto di svolta che ho notato è stato il mio movimento d’anca nel grappling. Sono in grado di massimizzare la forza attraverso un movimento esplosivo dell’anca, che casualmente mi rende meno stanco.

Sono più efficiente con l’energia, in quanto conduco il movimento con le anche e diventando “pesante” sul mio avversario. Combinando questa forza con il leveraggio, ho lanciato grandi tizi come se fossero bambini. Infilare le anche sotto e andare contro usando le braccia e la schiena durante i takedown e i lanci mi ha reso più efficiente ed esplosivo.

…Ho perso nove libbre (circa 4kg –NdT)e, in base alla mia composizione visiva, direi che è stata di una perdita di grasso. Allo stesso tempo ho rinunciato allo zucchero, quindi direi che si è trattato di una combinazione di fattori. Le mie braccia si sono decisamente diventate più grosse.

Nel complesso, ho trovato lo 033C piacevole e meditativo. Sono stato in grado di entrare in uno stato di flusso e sentivo di poter andare avanti all’infinito. Dopo non aver toccato un kettlebell per qualche anno, ho sentito che era un ottimo modo per far ripartire le cose.

Ho bisogno di passare a un kettlebell più grande!

Donne Forti

Q&D è altrettanto applicabile alla femmina della specie così come lo è per il maschio. Lo sapevate che in un branco di leoni, sono le leonesse a fare la maggior parte della caccia?

Oltre ad aprire le porte per loro, in StrongFirst non trattiamo le donne diversamente dagli uomini. Non manchiamo loro di rispetto con “massa magra e longilinea” o “modellare le aree problematiche femminili”. Così, quando l’atleta italiana Ilaria Scopece, SFG/SFB, ha contattato Fabio Zonin per un consiglio sull’allenamento mentre si preparava per una competizione importante, il Master SFG le ha dato lo stesso piano 033 che è diventato Q&D. Ilaria pesa quanto il Beast, cioè il kettlebell da 48kg, solo che è molto più pericolosa. La Scopece è una pugile professionista terza nel ranking Europeo dei pesi mini mosca.

Ilaria Scopece, pugile professionista numero tre nella classifica Europea dei pesi mini mosca e istruttore certificato StrongFirst

Partendo da 15 ripetizioni nel test cronometrato di 30 secondi nello swing a un braccio con un kettlebell da 20kg, in pochi mesi, Ilaria ha fatto 21 ripetizioni. Questo aumento del 40 per cento sarebbe stato notevole già da solo, ma la fighter lo ha fatto con 24kg – un aumento di peso del 20 per cento.

Dove nel pre-test ha sollevato 300 libbre (circa 136kg – NdT) di ferro in mezzo minuto, nel post-test la signora ha tirato su oltre 500 libbre (circa 227kg – NdT). Per la prospettiva, la sua performance è identica a quella di un uomo da 200 libbre (circa 90,7kg – NdT) che fa 21 swing a un braccio croccanti e perfetti in 30 secondi con un Beast.

Ma i kettlebell non reagiscono. Le prestazioni di Ilaria sul ring sono molto più importanti dei suoi numeri in swing e pushup. Il suo coach di pugilato l’ha sottoposta a un test: 10 round, alternando due sparring partner esperti, entrambi il 15% più pesanti di lei.

“Mentre facevo sparring con i miei partner, mi sono resa conto che avevo ancora maggiore velocità ed esplosività e sono stata in grado di mantenerli per tutta il match…Avevo gas da vendere.”

Nel suo successivo combattimento, Ilaria ha eliminato la sua avversaria dell’Est Europa in 37 secondi al primo round. Prossima fermata: la lotta per il titolo professionistico Europeo. Rimanete sintonizzati.

Abbiamo molte grandi storie come queste.

Q&D: Non per Tutti

Ma The Quick and the Dead non è per tutti.

Q&D non è per principianti. Quando abbiamo testato vari piani sperimentali, abbiamo scoperto che mentre tutti miglioravano in Q&D, con nostra grande sorpresa, gli atleti più esperti sono migliorati di più. Combattenti, operatori speciali militari, giocatori di baseball professionisti, piloti di motocross e ragazzi che potevano pressare il Beast per ripetizioni hanno fatto progressi molto più drammatici, sia in termini assoluti che relativi, rispetto a donne e uomini che stavano ancora raggiungendo lo standard Simple di Kettlebell Simple & Sinister.

Anche se questo non ha alcun senso, abbiamo concluso che c’erano buone ragioni per questo paradosso.

Innanzitutto, l’allenamento Q&D richiede un fondamento di forza. Senza una sezione centrale solida come la roccia che viene dal pagare le quote al metallo pesante o all’alta tensione, non c’è modo di esprimere la propria massima potenza. Come il Dr. Fred Hatfield ha scherzato decenni fa, “Non si può sparare con un cannone da una canoa.”

Secondo, la potenza è una skill acquisita. Un atleta di basso livello sembra aver bisogno della resistenza artificiale della congestione muscolare contro cui esercitare. È in grado di esplodere solo contro un peso moderato. Di conseguenza, un principiante relativo che manca dell’intensità necessaria per produrre gli eventi metabolici desiderati, trova il protocollo Q&D incredibilmente facile e ottiene solo un adattamento parziale. S&S, che nel continuum potenza verso acidità si trova tra Q&D e l’HIIT, è il programma perfetto per questo atleta.

Infine, è una questione di personalità. Mentre alcuni individui sono “felini”, la maggior parte sono “canidi” o “cacciatori per persistenza.” I felini solitari sono maestri di azioni brevi ed esplosive; i cacciatori per persistenza sfiniscono la loro preda. I canidi sentono il bruciore da qualche parte nel mezzo.

Detto questo, anche se non sei è un “felino naturale”, hai molto da guadagnare dall’allenarti come se lo fossi, almeno come modalità secondaria. Abbiamo visto atleti di alto livello ottenere risultati eccellenti aggiungendo Q&D al loro allenamento di endurance.

Oltre a tenere d’occhio la tua salute, Q&D migliorerà la qualità della tua vita.

I “metcon” devastano il sistema con acidi, radicali liberi e ammoniaca tossica. Riducono la riserva di energia dei muscoli in modo simile alla sindrome da stanchezza cronica e lasciano la carcassa indolenzita, stanca e soggetta a infortuni. Ti bruciano mentalmente, distruggono i tuoi ormoni e ti fanno sentire come all’inferno. Sei disposto a pagare un prezzo così alto per essere “in forma”? E se sei, per esempio, un primo soccorritore, è giusto per i cittadini che salvi?

La scelta è tua: Sii rapido o sii morto.

Pavel Tsatsouline

Pavel Tsatsouline è il Presidente di StrongFirst, Inc.