IL “SEGRETO” PER IL SUCCESSO: LA VISUALIZZAZIONE

Di Karen Smith, Chief SFB, Master SFG

Ad alcuni la visualizzazione può sembrare “qualcosa di mistico”, ma non a coloro che hanno i propri occhi puntati su degli obiettivi pieni di significato e su un allenamento di qualità. Credo fortemente che se non avete un atteggiamento mentale corretto, allora il vostro allenamento ne risentirà.

Visualizzate? Il vostro atteggiamento mentale relativo alla visualizzazione è positivo? Siete in grado di vedere il successo?

La visualizzazione non solo è qualcosa che pratico personalmente, ma istruisco anche ai miei studenti a praticarla come parte del loro allenamento. Ad alcuni la visualizzazione può sembrare “qualcosa di mistico”, ma non a coloro che hanno i loro occhi puntati su degli obiettivi pieni di significato e credono nell’allenamento di qualità. In quanto credo fortemente che se non avete un atteggiamento mentale corretto, allora il vostro allenamento ne risentirà.

IL POTERE DI UNA MENTALITÀ POSITIVA

Una mentalità positiva è la chiave per il successo e la visualizzazione è uno dei modi più rapidi per cambiare la propria mentalità. Tratterò pochi altri usi per la visualizzazione, ma prima approfondiremo il suo utilizzo nell’aiutare con la positività.

Se avete una mentalità negativa e non siete in grado di “vedere” voi stessi come persone di successo nell’allenamento, nel raggiungere un obiettivo personale o nel vincere una competizione, allora non siete completamente pronti per arrivare a quegli obiettivi. Per prima cosa, dovete essere in grado di rappresentare nella vostra mente che una skill, un obiettivo o una competizione può avere successo al 100% e allora sarete in grado di realizzarla.

In tutta onestà, di certo alcuni obiettivi possono richiedere del tempo, ma finché potrete vedere nella vostra mente ogni obiettivo e credere davvero in questo, allora e solo allora lo raggiungerete. Dubitare sarà sempre d’ostacolo.

LA SKILL DELLA VISUALIZZAZIONE

La visualizzazione è una skill che può e dovrebbe essere praticata con la stessa dedizione con cui pratichiamo la skill della forza. Tale pratica è eseguita per rafforzare la nostra mente. Quando iniziate per la prima volta a praticare la visualizzazione, potreste distrarvi facilmente, ma più fate pratica e più diventate strutturati nell’eseguire quella pratica, più diventerete migliori in questo.

Ecco un rapido esercizio per dare inizio a questa pratica visualizzando la vostra respirazione:

Come praticare il Crocodile Breathing:

  1. Sdraiatevi sulla pancia.
  2. Prima di poggiare giù la testa, incrociate le mani a terra di fronte a voi.
  3. Adagiate la fronte sulle mani.
  4. Dedicate 2-5 minuti a concentrarvi sull’entrata/uscita del vostro respiro.
  5. Inalate attraverso il naso e lasciate che il respiro viaggi in profondità verso la pancia.
  6. Dopo aver permesso alla vostra pancia di espandersi e premere contro il pavimento, esalate lentamente il respiro.
  7. Rallentate il ritmo della vostra respirazione, ogni respiro impieghi un po’ più di tempo.
  8. Visualizzate ogni respiro che entra attraverso il naso, viaggia lungo la gola e va in profondità verso il diaframma.
  9. Consentite al respiro di passare attraverso il torace, ma non espandete il torace mentre esso compie il suo percorso più in profondità verso la pancia.

Una volta che avete fatto pratica col visualizzare solo il respiro e vi siete rilassati, aggiungete un’ulteriore immagine. Assieme al vostro respiro rallentato, immaginate qualcosa che vi renda felici e osservate quell’immagine o situazione che, passo dopo passo, procede verso la fine in un modo positivo. Adesso, non solo siete rilassati, ma avete anche una mentalità positiva.

Ecco tre pratiche di visualizzazione specifica che ritengo utili in funzione dell’obiettivo imminente. Dopo averle lette tutte e tre, vi raccomando di sceglierne una e aggiungerla alla vostra pratica quotidiana.

1. VISUALIZZARE UNA SKILL

Pensate in merito a una nuova skill o a una su cui state lavorando per realizzarla. Fate passare la vostra mente per ogni passaggio di quella skill, dal set-up alla conclusione.

Esempio: Push-Up a Un Braccio

Iniziate con un minuto di crocodile breathing, poi iniziate a gettare le fondamenta per la vostra mente per vedervi raggiungere la nuova skill (se siete già in grado di eseguire un push-up a un braccio, allora scegliete qualcosa di diverso). Vedete chiaramente voi stessi in ognuno di questi passaggi:

  1. Sistematevi in posizione di quadrupedia
  2. Impilate le spalle sui polsi e bloccate i gomiti
  3. Connettete le spalle, compattate l’addome, estendete la gamba destra e mettete in tensione il gluteo destro
  4. Estendete la gamba sinistra e mettete in tensione il gluteo sinistro
  5. Adesso siete in un solido plank a braccia tese, niente sporge o si incurva
  6. Aggiungete un rapido respiro di tensione per contrarvi prima di rimuovere un braccio dal pavimento
  7. Ora state mantenendo una solida posizione di plank a un braccio
  8. Tiratevi lentamente giù verso il pavimento, “remando” il gomito verso l’anca
  9. Siete in una situazione di controllo completo con una forma perfetta mentre raggiungete il pavimento e mantenete il controllo
  10. Fate una pausa e quindi spingetevi in alto con potenza

Nella vostra mente, avete appena portato a termine una ripetizione perfetta e forte. Se siete in grado di continuare a vedere ognuno dei passaggi di migliaia di ripetizioni perfette nella vostra mente, allora state facendo progressi verso il conseguire questa skill. Quando farete pratica con le vostre ripetizioni effettive, avrete già impostato una solida base per il vostro lavoro poiché la vostra mente ha già praticato più e più volte la tecnica perfetta.

2. VISUALIZZARE UN PERCORSO RESPIRATORIO SPECIFICO

Il pistol è una delle nostre skill SFB che le persone sembrano migliorare in modo sistematico attraverso l’uso della visualizzazione di un percorso respiratorio. Per tale visualizzazione eseguirete realmente un pistol, quindi effettuate il set-up appropriato per la pratica del pistol e ricordate che questo è solo un esempio. Se non siete ancora in grado di eseguire un pistol, potete trasferire tale pratica della visualizzazione a uno squat.

  1. Prima di iniziare la fase di discesa con un’inalazione, visualizzate di inalare quel respiro attraverso la parte inferiore del piede che lavora
  2. Appena iniziate a scendere, visualizzate di tirare quel respiro su, lungo il polpaccio e quindi far superare il ginocchio e l’anca e dopo in profondità nella pancia mentre giungete alla posizione inferiore del pistol
  3. Qua fate una pausa e prendete nota di quanto equilibrio percepite
  4. Mentre iniziate la fase di risalita, visualizzate che l’esalazione del respiro viene espulsa in modo esplosivo dalla pancia, attraverso l’anca e giù lungo la gamba fino a fuoriuscire dalla parte inferiore del piede mentre completate la ripetizione con un lockout completo

Ho trovato che utilizzando questa visualizzazione sono in grado di realizzare un solido pistol lento e controllato. E, ricordate, ciò può essere fatto con molte skill. Una delle mie altre favorite è visualizzare il respiro durante i push-up a un braccio. Lungo la fase di discesa lo vedo risalire lungo il braccio e giungere alla pancia e dopo fare lo stesso percorso al contrario per completare l’azione.

3. VISUALIZZARE UNA COMPETIZIONE

La chiave è vedere ogni aspetto della vostra imminente gara. Alcuni aspetti dell’impostazione della gara vi potrebbero essere sconosciuti, ma scoprire il maggior numero possibile di parametri aumenterà il potere della vostra visualizzazione.

La prima volta che ho utilizzato questo tipo di visualizzazione è stato quando qualcuno me lo ha raccomandato mentre mi trovavo allo sticking point del mio allenamento per l’Iron Maiden. Credo che ciò abbia fatto una differenza enorme nel mio allenamento successivo. Mentre non conoscevo l’esatta location dove avrei completato la sfida, ero ancora in grado di immaginare il processo e renderlo realizzabile. Da allora ho eseguito il coaching ai miei studenti attraverso questo tipo di lavoro della mentalità per aiutarli a raggiungere i loro obiettivi.

Esempio: Iron Maiden Challenge

  • Mentre ero più vicina a padroneggiare tutte e tre le skill, ho utilizzato la pratica della visualizzazione per vedere me stessa il giorno della sfida. Mi sono sdraiata sul letto con gli occhi chiusi e mi sono vista di fronte tutti i partecipanti. Ho visto l’ordine degli eventi, così come il set-up e la completa esecuzione di ogni skill. Ho visto ogni evento come un successo.
  • Per quanto strano possa sembrare, ho visto anche i partecipanti fare il tifo per me mentre toccavo col collo la barra per pull-up. Perché facevo ciò? Perché il pull-up era il più impegnativo dei tre eventi e avevo bisogno di vederlo e quindi credere che fosse possibile. Allora, e solo allora, avrei potuto realizzarlo.

Durante il mio tentativo reale per l’Iron Maiden è accaduto un avvenimento divertente – quando stavo eseguendo ognuno degli eventi, anche se le persone erano proprio davanti a me, io non vedevo nessuno. Una volta entrata nella mia zona, la mia performance si è svolta proprio come l’avevo immaginata alcune delle volte precedenti.

AVETE BISOGNO DI VEDERE IL VOSTRO SUCCESSO

La visualizzazione può essere utilizzata durante la sessione d’allenamento o al di fuori delle sessioni come pratica autonoma a seconda delle skill su cui si sta lavorando per migliorare o padroneggiare. Il punto è: il successo è lì per voi, per essere afferrato. Ma se non riuscite a “vederlo”, allora “raggiungerlo” potrebbe essere difficile. Ricordate, la mente è uno strumento potente, ma deve essere impostata sul positivo per poter raggiungere il vostro obiettivo.

Credo che la visualizzazione sia uno strumento “segreto” per un progresso più rapido. Quindi, assicuratevi di esercitarvi a vedere migliaia di volte nella vostra mente ciò che desiderate. Credete di poter avere successo e realizzerete tutto ciò che potete “vedere”.

Karen Smith è il Chief SFB instructor, Master SFG instructor e la quarta donna a rivendicare il titolo di Iron Miaden. Dal 2000 è stata personal trainer di studenti di tutti i livelli di fitness dai principianti fino alle forze militari d’élite degli Stati Uniti. Karen è specializzata nello strength training con kettlebell e bodyweight. È un’istruttrice certificata SFG, SFB, FMS e Battling Ropes.

Attualmente Karen risiede a Dallas, dove è disponibile per sessioni individuali e di gruppo. È anche disponibile per coaching a distanza e progettazione di programmi in tutto il mondo. Viaggia regolarmente insegnando a workshop, Corsi e Certificazioni StrongFirst.

Può essere contattata all’indirizzo karensmithmsfg@gmail.com o al suo blog, Coach Karen Smith.